fbpx Le macchine Volanti! | Una busta per liberarci dallo smartphone
Una busta per liberarci dallo smartphone

Una busta per liberarci dallo smartphone

La dipendenza da smartphone sta diventando un problema dilagante nella nostra società. Le stesse aziende del mondo della tecnologia se ne sono accorte e stanno correndo ai ripari. Google ha recentemente lanciato tre diverse app per diminuire il tempo trascorso dalle persone sullo schermo. La più interessante si chiama Envelope e per il momento funziona solamente con Pixel 3A, smartphone realizzato da Mountain View. Il primo passaggio di questa applicazione è la stampa di quello che può sembrare un semplice cartoncino dotato delle istruzioni per ripiegarlo nel modo corretto.

Un volta seguite le indicazioni, ci si troverà in mano una sorta di busta all’interno della quale deve essere inserito il Pixel 3A, con aperta l’applicazione Envelope. Questo rivestimento impedisce di fatto di utilizzare lo smartphone e anche solo di vederne lo schermo, garantendo però la possibilità di effettuare chiamate e poche altre azioni. Sulla superficie di questa busta è presente una tastiera numerica che permette di digitare i numeri attraverso l’app aperta. Tramite un altro tasto è possibile usare le chiamate rapide ai contatti preferiti. Infine un ulteriore pulsante rende possibile la lettura dell’ora, illuminando in serie le cifre a cui corrispondono ore e minuti.

Google ha inoltre predisposto una busta alternativa che copre l’intera superficie dello smartphone ma lascia libera la fotocamera. Con due altri pulsanti, che in questo caso prendono il posto dell’intera tastiera numerica, è possibile così scattare foto e video il cui risultato potrà essere osservato solamente quando lo smartphone verrà estratto dalla busta. Questo progetto si inserisce all’interno della cosiddetta Digital Wellbeing Initiative, che prevede anche due altre nuove app per sensibilizzare l’utente sul tema dell’abuso dello smartphone. Con Activity Bubbles sullo schermo compariranno delle bolle che si amplieranno in parallelo all’utilizzo del dispositivo. Screen Stopwatch è invece uno sfondo che tiene il conto di quante volte il display viene sbloccato durante la giornata.