fbpx Le macchine Volanti! | Un tablet per imparare a leggere
Un tablet per imparare a leggere

Un tablet per imparare a leggere

Mentre le tecnologie dell’informazione e della comunicazione cambiano e si aggiornano continuamente, i modelli educativi rimangono tenacemente attaccati ai vecchi paradigmi, molti dei quali non più al passo con i tempi. Perché? Da tempo la principale argomentazione dei contrari all’introduzione di computer, tablet e altre tecnologie nella prassi didattica è quella della mancanza di ricerche scientifiche che ne certifichino l’efficacia. Ma oggi quelle ricerche sono arrivate: uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Developmental Psychology suggerisce, per esempio, che l’impiego dei tablet e testi animati nell’insegnamento della lettura può avere effetti positivi sull’apprendimento.

La ricerca in questione, cui hanno preso parte 35 bambini tra i 3 e i 5 anni, ha messo a confronto l’insegnamento della lettura con libri cartacei e con testi animati via iPad accompagnati da brevi video e suoni di incoraggiamento in caso di lettura corretta della parola. Risultato? Tra i bambini coinvolti nello studio, quelli alle prese con il testo cartaceo erano in grado di ricordare il 47% delle parole che avevano letto, contro il 60% delle parole ricordate da chi si era esercitato nella lettura con testi animati. Secondo i ricercatori, la maggiore facilità dell’apprendimento delle parole per mezzo dei testi animati sarebbe riconducibile al fatto che i giovani lettori sono più coinvolti nella lettura e anche più divertiti dall’attività che stanno svolgendo.

Come fa però notare Tanya Basu su Mit Technology Review, esistono altre ricerche su questo settore che hanno portato a risultati del tutto opposti: l’apprendimento delle parole scritte da parte di lettori incipienti sarebbe più efficace se accompagnato dalla presenza e dall’aiuto di un tutore umano, come nel modello didattico tradizionale. La probabilità di crescere lettori forti sarebbe più alta in quelle famiglie con più libri in casa e genitori che trascorrono più tempo a leggere con i propri figli. Ciononostante, il ricorso ai tablet con testi animati potrebbe risultare particolarmente utile per quei bambini con scarso accesso ai libri o privi della possibilità di studiare assieme ai propri genitori.