fbpx Le macchine Volanti! | Un coworking virtuale per restare concentrati
Un coworking virtuale per restare concentrati
--

Un coworking virtuale per restare concentrati

La pandemia ha reso lo smart working un fenomeno globale, aumentando la consapevolezza delle potenzialità del lavoro da remoto. Allo stesso tempo sono però emersi aspetti negativi, come la solitudine, la scarsa concentrazione o la tendenza a rimandare gli impegni a causa di un’attività diventata più individualista e dalle relazioni umane azzerate. Proprio per ovviare a questi problemi sono nati dei servizi online che servono a focalizzarsi maggiormente sugli obiettivi, offrendo particolari sedute in streaming. Diverse persone si collegano contemporaneamente e mantengono la videocamera accesa per una sessione di lavoro che dura poco meno di un’ora. 

La consapevolezza di avere altri individui collegati, assieme a una forma di pressione sociale dovuta alla consapevolezza di essere osservati mentre si sta lavorando, spinge a essere molto più concentrati. L’obiettivo del servizio, chiamato Caveday, è quello di entrare in una sorta di caverna metaforica dove si rimane focalizzati sulle proprie attività. Il servizio offre anche una guida che aiuta i lavoratori a orientarsi in questo percorso e osserva le loro attività attraverso la telecamera, per fornire ulteriori consigli al fine di migliorarsi. Una sorta di allenatore che insegna a rimanere concentrati sugli obiettivi. 

Oltre a Caveday esistono altre piattaforme che propongono programmi simili: Focusmate mette in contatto due persone per un un’ora di intenso lavoro, mentre Work Gym crea sessioni che durano una trentina di minuti all’incirca. Tutte però si basano sulla maggior responsabilità sociale, offrendo la sensazione di essere parte di un team più ampio. Partiti come esperimenti online, questi servizi si stanno trasformando in realtà molto più strutturate, che organizzano decine di sessioni alla settimana a cui gli utenti possono iscriversi in base ai propri impegni giornalieri.