fbpx Le macchine Volanti! | Montagne a rischio
Montagne a rischio

Montagne a rischio

Il cambiamento climatico sta incidendo drasticamente sul nostro pianeta. Tra gli elementi più vulnerabili e soggetti a mutazioni ci sono le montagne e le risorse idriche che esse mettono a disposizione delle persone. Alcune stime si possono trovare in uno studio recentemente pubblicato su Nature: sono quasi due miliardi gli abitanti della Terra che rischiano di subire le conseguenze di questi cambiamenti epocali. Circa 300 milioni vivono a ridosso delle montagne, mentre gli altri dipendono comunque dai loro ecosistemi.

La ricerca si è concentrata in particolare su 76 aree montuose in tutto il mondo, analizzando come stanno mutando in base a fattori esterni. La zona più vulnerabile è stata individuata nel bacino dell’Indo, al confine tra India e Pakistan. Gli scienziati prevedono temperature in aumento di quasi 2°C entro il 2050, un fenomeno che stravolgerebbe solo in quest’area la vita di 200 milioni di persone che fanno affidamento sull’acqua proveniente da quella regione.

Nel complesso è emerso che sono più a rischio le aree che si trovano nel Sud America o in Asia. Per realizzare questa classifica i ricercatori hanno messo insieme diversi parametri: innanzitutto hanno stimato a quanto ammontano le risorse idriche, analizzando quindi precipitazioni, neve e ghiacciai presenti. Questi calcoli sono stati poi messi in relazione alla domanda di acqua di una certa popolazione per l’irrigazione, il mondo industriale e le attività domestiche.

Ciò che allarma e stupisce è che a minacciare le montagne non sono solamente i cambiamenti climatici. Tra i fattori da prendere in considerazione ci sono anche aspetti socio-economici come la crescita della popolazione o l’urbanizzazione delle campagne, che possono portare all’aumento della quantità di acqua necessaria per la vita di una regione. Ma il primo passaggio indispensabile è la riduzione dei gas serra, che permetterebbe di limitare l’incremento delle temperature e il surriscaldamento globale, i principali nemici delle risorse idriche.