fbpx Le macchine Volanti! | L'intelligenza artificiale che individua zone povere e in difficoltà per veicolare aiuti umanitari
L'intelligenza artificiale che individua zone povere e in difficoltà per veicolare aiuti umanitari
--

L'intelligenza artificiale che individua zone povere e in difficoltà per veicolare aiuti umanitari

La tecnologia negli ultimi anni cresce sviluppandosi in modo esponenziale con applicazioni che riguardano ormai, anche globalmente, l’umanità e il futuro del pianeta. Fame nel mondo, povertà, soccorso d'emergenza in seguito a calamità naturali: sono solo alcuni dei temi su cui l'Intelligenza Artificiale sta già fornendo un supporto concreto.

L’IA può individuare, per esempio, grazie a dati e immagini satellitari, aree particolarmente povere e aiutare a tracciare con precisione e ampio sguardo tendenze socioeconomiche su scala mondiale. Un gruppo di ricercatori dell’Università di Stanford utilizza immagini satellitari per misurare i livelli di luminosità (in base alle differenze tra giorno e notte) di determinate zone per comprendere le condizioni di vita degli abitanti.

Esistono algoritmi di machine learning che mescolano dati provenienti dagli smartphone (in particolare social network, email e messaggi) per identificare e individuare persone durante disastri naturali o particolari situazioni d’emergenza, tracciando anche un’immagine precisa e accurata di quest’ultimi in tempo reale. Ricerche che si svolgono molto più velocemente seguite dalla possibilità di inviare tempestivamente soccorsi e supporto concreto.

Già da diversi anni aziende come Northrop Grumman veicolano e guidano i soccorsi con il supporto della tecnologia. È stata utilizzata ad esempio durante il recente terremoto ad Haiti e in seguito allo tsunami avvenuto a Fukushima nel 2011.

Le informazioni più facilmente acquisibili grazie all’AI consentono a gruppi umanitari, associazioni, ong e agenzie governative di fornire supporti e aiuti più appropriati e pertinenti. I dati e la loro elaborazione sono fondamentali come base da cui partire per cercare soluzioni a qualsiasi tipo di problema: ecco il punto in cui la tecnologia, affiancata dall’intelligenza e della competenza umana, può fornire il suo più grande contributo.

Laura Fasano