fbpx Le macchine Volanti! | L’importanza di studiare le nuvole
L’importanza di studiare le nuvole

L’importanza di studiare le nuvole

Le nuvole ricoprono un ruolo talmente importante per l’ecosistema dell’intera Terra che esistono dei ricercatori che si occupano di studiarle e analizzarle, come se fossero una branca autonoma rispetto alla meteorologia. Numerosi esperti hanno passato la vita a mappare le nuvole, studiandone le caratteristiche e classificando dieci tipologie a loro volta suddivisibili in 15 specie. 

L’interesse per le nuvole è strettamente legato alla fondamentale influenza che hanno sulle temperature terrestri, senza tenere conto di tutte le analisi legate alle previsioni atmosferiche. Ed ecco che diventa indispensabile capire come le nuvole possano mutare nella loro posizione o consistenza a causa del cambiamento climatico in corso. L’innalzamento delle temperature, per esempio, provoca un generale assottigliamento, che a sua volta le rende meno capaci di riflettere le radiazioni solari. Senza contare l’impatto che hanno sulla quantità di pioggia fatta cadere al suolo.

La difficoltà di fondo nello studio delle nuvole risiede però nella realizzazione di un modello preciso che ne possa descrivere il comportamento. Il fatto è che per averne uno davvero capace di predire i possibili scenari futuri non basta un’analisi macroscopica con satelliti che studiano le nuvole dall’esterno. La vera sfida riguarda l’abilità di venire a conoscenza di cosa accade esattamente all’interno di queste.

Sono i processi chimico-fisici riguardanti le goccioline d’acqua interne alle nuvole che interessano gli studiosi desiderosi di capire il loro comportamento a livello microscopico. E per farlo è indispensabile immergersi letteralmente all’interno, utilizzando velivoli equipaggiati di particolari sensori capaci di raccogliere dati che le pur avanzate strumentazioni utilizzate a terra o in cielo non sono comunque in grado di fornire.