L'Europa contro l'hate speech

L'Europa contro l'hate speech

L'Unione Europea è sempre più preoccupata dalla diffusione dell'hate speech (insulti, frasi razziste o sessiste, molestie online, ecc.) sui social network e ha per questo imposto a Facebook, Twitter, YouTube e altri giganti tech di prendere al più presto contromisure o sarà la legge a costringerli a farlo. L'avvertimento dell'Europa arriva a sei mesi di distanza dal “codice di condotta” varato dalle aziende della Silicon Valley che, però, ha dato risultati finora deludenti.
 
Fonte: Reuters