fbpx Le macchine Volanti! | L’empatia dei robot
L’empatia dei robot

L’empatia dei robot

L’impegno per rendere le emozioni umane comprensibili ai robot ha fatto un nuovo passo in avanti. I ricercatori dell’Università del Maryland hanno sviluppato un algoritmo, chiamato ProxEmo, in grado di intuire lo stato d’animo di una persona sulla base della sua camminata.

Per addestrare un algoritmo a un compito così complesso i ricercatori hanno analizzato il modo in cui le persone si spostano e come questi movimenti vengono interpretati da un altro gruppo di volontari, incaricati di capire quale fosse il loro stato d’animo. È stato poi compito del deep learning associare precisi pattern di movimento dei primi individui alle emozioni descritte dal secondo gruppo.  

In questo modo è nato l’algoritmo ProxEmo che quando si trova davanti a un essere umano è in grado di percepirne lo stato d’animo e reagire di conseguenza. Per esempio, se il robot su cui il software è installato intuisce che l’individuo è arrabbiato tenderà a lasciargli più spazio per camminare, mentre se lo vedrà felice potrà anche avvicinarsi di più. Ma si può facilmente immaginare che in un futuro le macchine potranno intervenire in maniera più attiva per aiutare le persone quando osservano emozioni negative.

Si tratta di una tecnologia interessante ma per cui bisogna tenere a mente alcuni aspetti. Da una parte il fatto che l’algoritmo si basa soltanto su emozioni percepite dall’esterno, senza in alcun modo conoscere quale sia lo stato d’animo interiore della persona. In secondo luogo si deve affrontare la questione dell’utilizzo di questo genere di AI una volta calata nel mondo reale.

Al momento sono stati infatti realizzati soltanto esperimenti in situazioni controllate, all’interno di un laboratorio dove il robot aveva una visibilità perfetta della camminata - circostanza che non potrebbe verificarsi in una qualsiasi strada su cui si trova molta gente. L’algoritmo andrà sviluppato in maniera da renderlo capace di gestire più variabili, compreso anche l’abbigliamento dell’individuo.