fbpx Le macchine Volanti! | La rivoluzione della carne vegetale
La rivoluzione della carne vegetale

La rivoluzione della carne vegetale

L’emergenza legata al Covid-19 non ha portato soltanto a un notevole incremento nella vendita di prodotti legati alla pulizia, ma sta rivoluzionando anche le abitudini alimentari. È aumentato il consumo di cibo fatto in casa, per esempio, ma uno dei cambiamenti più importanti ha riguardato il boom della vendita di carni realizzate con ingredienti vegetali.

Secondo un’analisi di Nielsen, nelle nove settimane di lockdown durate fino a inizio maggio il commercio di questi prodotti, già in forte espansione, è aumentato di quasi tre volte. Negli Usa le carni alternative di Impossible Foods e Beyond Meat erano già arrivate sugli scaffali dei supermercati e anche in alcune delle più famose catene di fast food del paese. Un processo che però è stato favorito dall’epidemia che ha causato notevoli problemi anche agli allevatori di animali e all’intera catena di produzione delle carni tradizionali.

Uno degli aspetti che favorisce la carne vegetale è che la sua realizzazione può essere aumentata o diminuita in base alle esigenze e richieste del momento, a differenza delle carni tradizionali che dipendono dall’allevamento di animali. In questo periodo storico un vantaggio da non sottovalutare è che negli impianti per creare la carne vegetale è più semplice mantenere le distanze e le misure di sicurezza imposte dall’emergenza coronavirus. 

Senza dimenticare il discorso legato alla sostenibilità: produrre carne vegetale ha un impatto dal punto di vista ambientale decisamente più limitato, visto che richiede quantità di acqua e di terra notevolmente inferiori.