fbpx Le macchine Volanti! | La prima protesi al mondo installata con Realtà Aumentata
La prima protesi al mondo installata con Realtà Aumentata
--

La prima protesi al mondo installata con Realtà Aumentata

L’innovazione della chirurgia oggi passa anche dalla Realtà Aumentata, uno strumento in grado di arricchire con immagini virtuali in tempo reale il contesto operatorio.

Grazie a un particolare visore, il chirurgo espande il suo campo visivo con ologrammi, grafici, istruzioni e informazioni elaborati dal computer sul paziente che sta operando.

È avvenuto a Parma il primo intervento di chirurgia protesica alla spalla con l'utilizzo della realtà aumentata. Il chirurgo, grazie agli occhiali AR, ha potuto integrare nel suo lavoro le immagini reali del campo operatorio con quelle virtuali pre-programmate che possono essere spostate, ruotate e analizzate da ogni angolazione.

Un’operazione eseguita nell’ospedale Piccole Figlie Hospital utilizzando la piattaforma NextAr ideata dall’azienda Medacta International. Un complicato intervento di ricostruzione protesica su una spalla molto danneggiata che necessitava un innesto osseo per ricostruire l’anatomia e la naturale biomeccanica dell’articolazione, andato a buon fine e con un recupero molto veloce. Tra i benefici dell’utilizzo di questo strumento si trovano l’aumento della precisione durante l’intervento, la possibilità di avere maggiori informazioni in tempo reale sullo stato del paziente (tra cui gli esami strumentali), sull’andamento dell’operazione (nello specifico il planning preoperatorio) e la possibilità di personalizzare maggiormente i trattamenti sulle necessità della persona.

Inoltre, gli interventi in realtà aumentata possono essere eseguiti in diretta condivisa con altri professionisti collegati da diverse sedi italiane o internazionali, i quali possono assistere e interagire con il team operativo garantendo assistenza reciproca, confronto continuo e opportunità educative.

La tecnologia dimostra sempre più la sua utilità nel campo della medicina e della salute, affiancando i professionisti ed espandendo le loro conoscenze e competenze tecniche nella pratica quotidiana: la realtà aumentata promette di diventare uno strumento sempre più utilizzato nell’healthcare per migliorare il lavoro dei chirurghi e, di conseguenza, la qualità di vita degli individui.

Laura Fasano