fbpx Le macchine Volanti! | In trent’anni salvate quasi 50 specie vicine all’estinzione
In trent’anni salvate quasi 50 specie vicine all’estinzione

In trent’anni salvate quasi 50 specie vicine all’estinzione

La chiamano “sesta estinzione di massa”: la perdita di fauna e biodiversità per cause antropiche che sta portando alla scomparsa un numero spropositato di specie animali. Ci sono però anche dei segnali di ripresa, e pare che i programmi di conservazione di alcune specie a rischio messi in atto nell’ultimo ventennio abbiano portato a risultati incoraggianti e degni di nota. A confermarlo è un recente articolo pubblicato dalla rivista specialistica Conservation Letters, che spiega come dal 1993, anno dell’accordo ONU per la protezione della biodiversità, ben 32 specie di uccelli e 16 di mammiferi siano state salvate dall’estinzione proprio grazie agli sforzi dei conservazionisti.

Secondo lo studio condotto dai ricercatori dell’Università di Newcastle, senza i piani di tutela delle specie a rischio animali come la lince iberica, il condor della California, il cavallo di Przewalski, il pappagallo portoricano e il maiale pigmeo non esiterebbero più, con un tasso di estinzione che sarebbe stato da tre a quattro volte più alto tra uccelli e mammiferi. I progetti di controllo delle specie invasive, la tutela degli habitat, l’allevamento in cattività degli animali minacciati e la loro conseguente reintroduzione in natura hanno permesso così di rinfoltire le popolazioni di decine di specie oggi non più incluse nella famosa “red list” degli animali a rischio estinzione.

Nonostante una quindicina di specie animali minacciate si siano effettivamente estinte nell’ultimo ventennio, i risultati dello studio in questione sono da stimolo per i conservazionisti perché rappresentano una conferma empirica decisiva circa l’efficacia dei loro programmi di tutela. Secondo i ricercatori, alla luce di questi risultati positivi i governi dovrebbero rilanciare il proprio impegno finanziario in difesa delle specie a rischio, con una “call to action” internazionale per la preservazione della biodiversità.