fbpx Le macchine Volanti! | Il robot rapper che ti sfida in freestyle
Il robot rapper che ti sfida in freestyle
--

Il robot rapper che ti sfida in freestyle

La musica creata artificialmente per molti può non essere più una novità, ma probabilmente nessuno ha mai sentito un robot capace di produrre brani rap dal vivo. Un passo in avanti fatto dall’esperto di musica e di tecnologia Gil Weinberg che ha modificato l’automa ribattezzato Shimon per dargli capacità che vanno ben oltre la semplice riproduzione di suoni. L’abilità di questo robot risiede nel software, che trasforma in testo scritto il rap di un vero cantante impegnato in un contest a base di barre musicali. Selezionando le parole chiave, l’automa è poi capace di ricreare da zero un nuovo testo sulla base del dataset di lyrics (ma anche di altre composizioni non musicali) con cui è stato precedentemente istruito.

Non è finita qui, perché Shimon è in grado di lavorare anche sui singoli fonemi, unità base della pronuncia delle parole. Potendo fare analisi con questo grado di profondità diventa capace di creare delle rime perfettamente riuscite, incentrando il testo sulle parole chiave che erano state individuate prima. Un processo apparentemente macchinoso ma che in realtà avviene in un arco di tempo decisamente limitato. Un’altra caratteristica di Shimon è la velocità. Il robot riesce a rispondere al rapper in carne e ossa in meno di sette secondi, visto che Gil Weinberg ha ridotto il tempo di ascolto del contendente e il numero di parole a cui il robot può attingere.

Ma lo sviluppo di Shimon non rappresenta solamente un interessante esperimento fine a se stesso. L’obiettivo dichiarato del suo inventore è di renderlo un robot che interagisce costantemente con i cantanti umani, diventando anche fonte di ispirazione. In quest’ottica la tecnologia alla base dell’automa potrebbe rivelarsi utile anche per avvicinare al mondo della musica persone che non se ne sono mai occupate in precedenza. Senza dimenticare il periodo storico in cui siamo, che favorisce più la collaborazione con un algoritmo che con altre persone.