fbpx Le macchine Volanti! | Il nuovo fenomeno del web: i giardini digitali
Il nuovo fenomeno del web: i giardini digitali

Il nuovo fenomeno del web: i giardini digitali

Addio a blog e pagine social, ora il mezzo per comunicare i propri pensieri o parlare delle passioni sono i cosiddetti giardini digitali. Un’espressione evocativa per rappresentare l’idea – che esiste da almeno vent’anni – di uno spazio in cui ognuno coltiva ciò che gli appartiene più intimamente curandolo come meglio crede, senza dover rispondere a esigenze di omologazione spesso imposte da social e blog.

I giardini riescono a superare questi due format della comunicazione perché, da una parte, offrono il massimo della personalizzazione dell’ambiente, lasciando spazio alla creatività dei singoli. Dall’altra riflettono anche il concetto di evoluzione personale, visto che contemplano frequenti modifiche e cambiamenti nei contenuti, accompagnando così un percorso interiore o culturale della persona.

Nella maggior parte dei casi, gli utenti di questi spazi si dedicano a coltivare interessi molto specifici. Per questa ragione il fine principale non è quello di ricevere il numero più alto di visualizzazioni, interazioni o commenti, ma semplicemente quello di creare e portare avanti un ambiente in cui essere liberi di esprimersi nelle forme preferite.

Per questo motivo è molto complicato tracciare delle tendenze generalizzate utili a descrivere i giardini digitali. Nella maggior parte dei casi si possono trovare spunti, citazioni, liste o pensieri personali che variano tra argomenti del tutto differenti tra loro. Un trionfo di idee in libertà condito da un’impostazione grafica personalizzabile.

Questo rappresenta però anche un limite per molti aspiranti “giardinieri digitali”, perché è un’attività che impone una conoscenza del codice almeno minima. Tutto ciò comporta un impegno e una quantità di tempo più importante rispetto all’utilizzo di piattaforme come Wordpress o Facebook, dove invece la parte più creativa è sacrificata a tutto vantaggio dell’immediatezza.