Il Guardian pubblica le regole di Facebook

Il Guardian pubblica le regole di Facebook

In una lunga inchiesta andata in stampa dopo aver visionato centinaia di documenti, il Guardian ha esposto le regole di Facebook in materia di contenuti violenti, razzisti o sessualmente espliciti. Regole che non sembrano aiutare più di tanto l'esercito di moderatori chiamati a visionare i contenuti ambigui, che lamentano di essere sopraffatti dal lavoro e spesso di avere meno di dieci secondi per decidere il da farsi. Secondo una fonte, "Facebook è cresciuto troppo e troppo in fretta, e adesso non riesce a stare al passo con la mole di contenuti che vengono postati".