IBM ha trovato il modo di immagazzinare dati in un singolo atomo

IBM ha trovato il modo di immagazzinare dati in un singolo atomo

La corsa della tecnologia per essere più veloce, efficiente e piccola compie un altro passo: IBM è riuscita a immagazzinare dei dati in un singolo atomo. Oggi, viceversa, un disco rigido necessita circa 100mila atomi per immagazzinare un dato (un 1 o uno 0). Una ricerca di IBM mostra come grazie a questi progressi sarà possibile inserire tutte le 26 milioni di canzoni che compongono il catalogo musicale di Apple in un device delle dimensioni di una monetina.