fbpx Le macchine Volanti! | I taxi volanti stanno per arrivare
I taxi volanti stanno per arrivare

I taxi volanti stanno per arrivare

Che le automobili sarebbero state volanti e avrebbero cominciato a muoversi al di sopra delle città l’aveva ipotizzato anche Henry Ford, già nel 1940. Sono trascorsi ormai ottant’anni dalla sua utopistica previsione, e di auto volanti ne abbiamo viste per ora solo in film di fantascienza come Blade Runner e Ritorno al futuro II. Le cose, però, potrebbero presto cambiare: un consorzio internazionale di finanziatori ha infatti deciso di investire ben 590 milioni di dollari sulla Joby Aviation, una compagnia californiana con 400 dipendenti che intende realizzare dei taxi volanti per il trasporto di persone sopra le strade cittadine, oggi intasate dal traffico convenzionale.

Come riportato da Brad Stone su Bloomberg, è la Toyota Motor Corporation a guidare il gruppo di investimento con 394milioni di dollari scommessi sulla Joby Aviation, una tra le più promettenti startup del settore dei veicoli “eVTOL” (electric vertical take-off and landing). Il prototipo di aircraft messo a punto dalla Joby assomiglia a un grosso drone con sei eliche elettriche, un’autonomia di 150 miglia (circa 240 chilometri), e una velocità massima di 200 miglia orarie. Il velivolo della Joby è progettato per portare quattro passeggeri più il pilota. 

La sfida sarà ora ottenere l’autorizzazione per le sperimentazioni vere e proprie da parte della Federal Aviation Authority e da altri organismi regolatori del traffico aereo in giro per il mondo. Quando si tratta di autoveicoli volanti e droni, infatti, il vuoto normativo rappresenta oggi uno dei maggiori ostacoli allo sviluppo tecnologico. Joby Aviation è tuttavia solo una delle compagnie che stanno sviluppando taxi volanti: la coreana Hyundai ha per esempio annunciato di voler progettare e produrre un veicolo di questo tipo assieme a Uber. Anche Boeing, Mercedes-Benz, Volvo e Lotus si sono lanciate nel settore. La corsa ai taxi del futuro è appena cominciata.