fbpx Le macchine Volanti! | Glossario: Space Economy
Glossario: Space Economy
--

Glossario: Space Economy

Space economy è un’espressione in lingua inglese che in italiano può essere tradotta come economia dello spazio. Si tratta del comparto economico (produttivo e finanziario) che concerne la creazione e l’impiego di beni e servizi che consentono lo sfruttamento dello spazio extra atmosferico e quindi oltre l’atmosfera terrestre. La space economy comprende infatti le tecnologie spaziali e digitali (come quelle orbitali) quali le stazioni spaziali, gli shuttle ma anche i satelliti che ruotano intorno alla Terra e quelle invenzioni che oggi molti di noi usano quotidianamente.

Come si può leggere anche nella pagina dedicata alla Space Economy dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA), oggi l’infrastruttura spaziale è anche al servizio di settori fondamentali nella vita di tutti i giorni come la meteorologia, l’energia, i trasporti, le telecomunicazioni, con vantaggi economici e sociali anche in diversi altri comparti. Sono infatti molte le tecnologie studiate appositamente per lo spazio che poi hanno trovato applicazione anche sulla Terra.

Uno dei tanti illustri esempi è quello relativo ai pannelli fotovoltaici: forse pochi sanno che, sebbene esistessero già da alcuni anni, lo sviluppo tecnologico dei pannelli solari ha avuto una accelerazione grazie alle missioni spaziali. Nel 1958 tale tecnologia, allora agli albori, venne utilizzata per alimentare il satellite Vanguard I. Il risultato dell’esperimento andò oltre ogni più rosea previsione portando il veicolo a rimanere in orbita per un tempo ben più lungo del preventivato consentendo di mettere subito in cantiere ulteriori studi per nuovi lanci. Gli investimenti del settore della space economy resero possibile l’adozione di tali tecnologie anche sul nostro Pianeta in pochissimi anni.

Considerando gli oggetti di uso comune, poi, basta guardare lo smartphone: la geolocalizzazione attraverso il sistema di posizionamento GPS, per esempio, è una tecnologia satellitare che portiamo sempre nelle nostre tasche.

Ma non solo: guardando al futuro, le tecnologie utilizzate per rendere autonome e autosufficienti le stazioni spaziali - come avvenne per il fotovoltaico - potranno trovare applicazione sulla Terra per risolvere problemi attuali e di interesse globale come il recupero delle risorse idriche e il riciclo di ogni tipo di rifiuto prodotto al fine di ridurre gli sprechi.

Letizia Palmisano