fbpx Le macchine Volanti! | Glossario: Refurbished
Glossario: Refurbished
--

Glossario: Refurbished

In linea generale, il termine inglese “refurbished” può essere tradotto come “restaurato”, “ricondizionato” o “rinnovato”. Tuttavia, negli ultimi anni, tale espressione ha assunto una connotazione ben specifica e legata alla rigenerazione di quei beni - ritirati dal produttore o da un soggetto terzo - che vengono testati, eventualmente riparati e, una volta che venga accertata la loro piena funzionalità, igienizzati e rimessi sul mercato con l’etichetta di beni ricondizionati o, per l’appunto, refurbished. Sebbene l’oggetto subisca una “messa a nuovo” non può, però, essere venduto come nuovo anche qualora non sia stato neanche utilizzato e venga restituito, per esempio, con difetti al packaging o con le istruzioni mancanti.

Attualmente il mercato dei ricondizionati più attivo è quello relativo ai beni di elettronica in primis smartphone, computer e accessori correlati. Possono, però, essere ricondizionati anche elettrodomestici come una lavatrice o un frigorifero.
Rispetto a quello dei nuovi esemplari, il prezzo dei prodotti refurbished è inferiore e, a incidere sul risparmio, è lo stato del bene.

Utilizzando una scala che ricorda quella impiegata per indicare l’efficienza energetica, solitamente il rivenditore segnala la condizione dello stesso attribuendo un voto. Un oggetto che si trova in ottimo stato - in termini di estetica, di componenti interne e di software - guadagnerà una A o addirittura una A+. Man mano, in caso di piccole imperfezioni estetiche, si scende di grado: un prodotto con C o D non presenterà difetti dal punto di vista del funzionamento tecnico ma potrebbe presentare evidenti difetti estetici. Al fine di acquistare un prodotto che soddisfi le proprie esigenze è quindi fondamentale confrontare non solo il prezzo, ma anche le descrizioni. Se i refurbished non possono essere venduti come prodotti nuovi, è pur vero che questi ultimi vengono ceduti nelle condizioni nelle quali si trovano, senza essere stati preventivamente sottoposti a manutenzione e ai test che, al contrario, vengono effettuati sui ricondizionati. Oggi sono diversi i grandi marchi - come Apple, Amazon o le grandi catene di elettronica - che hanno attivato sezioni refurbished sui loro ecommerce ed esistono portali dedicati a questo tipo di prodotti come Refurbed. I ricondizionati possono essere acquistati in una serie di negozi di prodotti di informatica ed elettronica come quelli che si occupano anche delle riparazioni dei dispositivi  guasti.

L’acquisto dei prodotti ricondizionati assicura non solo un risparmio economico, ma anche vantaggi ambientali perché consente di allungare la vita di prodotti che, altrimenti,  sarebbero usciti dal mercato per essere avviati allo smaltimento.

Letizia Palmisano