fbpx Le macchine Volanti! | Glossario: Cloud Computing
Glossario: Cloud Computing
--

Glossario: Cloud Computing

Il cloud computing è una tecnologia di calcolo distribuito. Una tecnologia, cioè, in grado di dividere i calcoli necessari per portare a termine una complessa funzione e distribuirli tra più computer collegati insieme tra loro, via Internet, a dare quello che comunemente si definisce “cloud”.

È un po’ come essere alle prese con una difficile equazione matematica, e decidere di risolverla suddividendola in porzioni che vengono assegnate ciascuna a un diverso computer. Dato che i computer sono in cloud, cioè connessi tra loro, alla fine uniranno i risultati e, di conseguenza, risolveranno l’equazione.

Peculiarità del cloud computing è che questo insieme di potenti computer non è dedicato in via esclusiva a determinati utenti o servizi, ma può essere fornito su richiesta e in modo scalabile, cioè aumentando o diminuendo il numero di computer, e di conseguenza la potenza di calcolo, a seconda delle necessità. È per questo che assieme al termine “cloud computing” e a ciò che lo riguarda spesso ritroviamo l’espressione “as a service”. Per esempio, vi sono Software as a Service (SaaS) che non sono altro che programmi installati nel cloud e utilizzabili da uno o più utenti che vi si collegano con un comune browser. Buona parte dei servizi di Google, come proprio il motore di ricerca, sono dei veri e propri SaaS.

Si sente, e sentiremo, sempre più parlare di cloud computing poiché è vista come il presente e il futuro dell’informatica: telefoni e computer si stanno trasformando in dispositivi il cui compito è dare accesso a servizi in cloud computing, ma il grosso dei calcoli è effettuato proprio dai software SaaS. L’esempio più evidente è alla portata di tutti: si tratta del servizio di streaming in abbonamento Netflix: può essere visto da uno smartphone come da un computer, senza bisogno di scaricare nulla nella memoria.

Riccardo Meggiato