Facebook dice stop alla pubblicità antisemita

Facebook dice stop alla pubblicità antisemita

Facebook ha affermato giovedì di essere sul punto di disattivere temporaneamente la capacità degli inserzionisti di targettizzare la pubblicità sulla base di informazioni relative al livello di istruzione e lavorative, dopo che un rapporto ha svelato come tali funzionalità consentissero il targeting basato su argomenti antisemiti. ProPublica, un'organizzazione senza scopo di lucro con sede a New York, ha riportato  che la piattaforma di acquisto di ads su Facebook aveva consentito agli addetti al marketing di indirizzare gli annunci a persone che, sul loro profilo di Facebook, avevano scritto frasi come "Jew Hater" ("odiatore di ebrei") nel loro campo di studio o di lavoro.