fbpx Le macchine Volanti! | Earth Analytics: i dati che arrivano dallo spazio disponibili per tutti
Earth Analytics: i dati che arrivano dallo spazio disponibili per tutti
--

Earth Analytics: i dati che arrivano dallo spazio disponibili per tutti

Permettere a tutti l’accesso ai dati che arrivano dallo spazio: in un futuro non troppo lontano, la pratica dell’Earth Analytics potrebbe cambiare il modo in cui settori come pianificazione urbanistica e agricoltura si approcciano al proprio lavoro.

Siamo abituati all’idea che sopra le nostre teste stiano viaggiando e lavorando decine di migliaia di satelliti, tanto da non pensarci neppure. Questa tecnologia, però, è potenzialmente rivoluzionaria se applicata alle imprese terrestri, grazie all’accesso alle immagini ultradettagliate di ogni angolo del mondo e alla loro successiva analisi.

Come funziona l’Earth Analytics? Si tratta di una intreccio di intelligenza artificiale, machine learning e analisi dei Big Data: con l’utilizzo di fonti satellitari, ma anche droni e dispositivi IoT, si possono rendere i dati accessibili, leggibili e fruibili in maniera immediata con una rappresentazione grafica.

Selezionando specifici settori del pianeta, anche quelli che sarebbero impossibili da raggiungere o analizzare con strumenti fisici, si possono condurre rilevazioni dettagliate su elementi come edifici, vegetazione, impianti elettrici, problematiche del terreno e i loro cambiamenti nel corso del tempo. Non solo: si possono anche effettuare raccolte di dati che coinvolgono elementi in movimento, dalle automobili ai mezzi pubblici, dagli aerei ai treni.

Per rendere questa pratica una realtà, sono al lavoro diverse startup internazionali, tra cui anche l’italiana Latitudo 40. L’obiettivo è quello di realizzare un sistema che permetta, con la semplicità della consultazione di una mappa digitale interattiva, di ottenere le informazioni utili alla propria attività andando a selezionare un punto della Terra e stabilendo il periodo di tempo che interessa prendere in esame.

Tra qualche anno, quindi, il mondo potrà godere di enormi vantaggi sotto il profilo della pianificazione urbanistica, del monitoraggio delle infrastrutture pubbliche e private, ma anche interi settori come l’agricoltura saranno agevolati dalle analisi sui terreni e sulle colture, accedendo ad un database “storico” che il pianeta stesso racconta.

Giacomo Lucarini