fbpx Le macchine Volanti! | Diritti universali per i robot
Diritti universali per i robot

Diritti universali per i robot

Negli ultimi 50 anni, la capacità di calcolo dei microprocessori è raddoppiata ogni due anni circa. Anche per questo, alcuni esperti prevedono che gli algoritmi diventeranno “più intelligenti” degli esseri umani entro il 2030. Parallelamente, i progressi incalzanti nell’ingegneria genetica hanno spalancato le porte al cosiddetto “transumanesimo”, secondo cui le tecnologie di domani potrebbero cambiare radicalmente le capacità cognitive degli esseri umani al punto da generare delle entità ibride e mutanti.

Se queste previsioni dovessero realizzarsi, come dovremmo comportarci con questi nuovi organismi intelligenti, siano esse macchine superintelligenti o umani “potenziati”? Una delle sfide più importanti del prossimo decennio sarà dare una risposta a questa domanda, cosa che un ampio movimento internazionale di etica dell’intelligenza artificiale e delle biotecnologie sta cercando di fare ormai da un po’. Alcuni tra i maggiori esperti del settore sono addirittura arrivati a sostenere la necessità di riconoscere giuridicamente i diritti di robot e cyborg, come il diritto di votare o sposare un umano. Idee, queste, che sarebbero sembrate assurde solo qualche anno fa.

In rete si possono oggi facilmente consultare decine di “carte dei diritti dei cyborg”, tra le quali quella forse più nota è il Transhumanist Bill of Rights: un disegno di legge che include protezioni legali per robot pensanti, distinzioni di genere per le intelligenze artificiali, leggi per gli esseri geneticamente modificati, difesa delle libertà che consentono ai biohacker di modificare i propri corpi. Ma il Transhumanist Bill of Rights comprende anche politiche per combattere la distruzione ambientale e le minacce planetarie come asteroidi, pestilenze, guerra nucleare e riscaldamento globale. Un vero e proprio manifesto per il futuro, insomma, che i governi di tutto il mondo dovranno prima o poi cominciare a prendere sul serio.