fbpx Le macchine Volanti! | Contare i pinguini con i droni
Contare i pinguini con i droni
--

Contare i pinguini con i droni

Seguire i movimenti di una colonia di pinguini via terra e via mare, in climi rigidi e ambienti estremi, è sempre stata un’impresa difficile per ricercatori e conservazionisti. A facilitare le cose giunge in soccorso l’utilizzo di droni a guida autonoma, impiegati per la prima volta da un gruppo di scienziati dell’Università di Stanford nello studio di una delle maggiori colonie di pinguini di Adelia, in Antartide. Nello specifico, i ricercatori hanno raccolto immagini aeree e ad alta risoluzione della popolazione oggetto di studio utilizzando diversi droni autonomi in volo simultaneamente, per poi combinare le immagini come fossero tessere di un mosaico e avere una visione unica d’insieme.

I risultati della ricerca, pubblicati su Science, confermano che questo tipo d’indagine ha il merito di ridurre notevolmente i costi dei normali monitoraggi della colonia, così come gli spostamenti necessari agli scienziati e il disturbo recato agli animali. Di contro, i droni non consentono osservazioni prolungate per via dell’autonomia relativamente ridotta e sono inoltre decisamente vulnerabili alla variabilità climatica. Le temperature abbondantemente sotto zero incidono sulla durata delle batterie, mentre le raffiche di vento impediscono ai droni di librarsi ad altitudini elevate.

Il fatto che si tratti di droni a guida autonoma è però una novità assoluta per gli studi di conservazione animale. Nello studio in questione, in sole tre ore di registrazione aerea è stato possibile mappare per intero e con sufficiente accuratezza una popolazione di oltre 300mila pinguini, cosa che altrimenti avrebbe richiesto ai ricercatori diversi giorni di osservazione sul campo. Il processo di raccolta dei dati ne esce sensibilmente semplificato e la rapidità di analisi delle popolazioni accelerata. Un bel risultato per una metodologia ancora sperimentale, ma che potrebbe presto trovare applicazione in molti altri progetti analoghi di conservazione.