fbpx Le macchine Volanti! | Connessi alla Luna con il 4G
Connessi alla Luna con il 4G

Connessi alla Luna con il 4G

Mentre sul nostro pianeta si parla ormai da tempo delle potenzialità del 5G, anche la Luna potrebbe essere in procinto di fare un importante passo in avanti inaugurando la sua prima connessione 4G. Attraverso la divisione Arm Bells che si occupa di ricerca, Nokia ha infatti ricevuto un finanziamento da oltre 14 milioni di dollari dalla Nasa per dotare il satellite di una rete mobile entro il 2022.

Il piano rientra nel più ampio progetto Artemis, con cui l’Agenzia spaziale americana intende portare sulla Luna la prima astronauta donna entro il 2024, per poi dare il via a una presenza stabile sulla superficie entro la fine di questo decennio. La connessione sarebbe fondamentale per fare chiamate e videochiamate verso la Terra, trasferire dati e informazioni e controllare gli altri strumenti da remoto.

La rete dovrà adattarsi alle difficili condizioni presenti sulla Luna, essere poco dispendiosa in termini di energia e basarsi su una strumentazione piuttosto compatta. In particolare quest’ultima sarà montata da remoto da un piccolo lander lunare realizzato dall’azienda Intuitive Machines. Nokia non esclude che in futuro la connessione possa evolvere dal 4G al 5G.

La Nasa però non si è limitata a pensare alla connettività in vista del ritorno dell’uomo sulla Luna. Ci sono anche finanziamenti che riguardano la ricerca scientifica su raggi ultravioletti, lo studio di sistemi di ricarica wireless o lo sviluppo di tecnologie per rendere gli oggetti trasportati sulla superficie lunare resistenti alle difficili condizioni ambientali.

I finanziamenti più consistenti riguardano però la capacità di gestire l’ossigeno liquido, elemento fondamentale per stabilire una presenza continuativa sul satellite. SpaceX di Elon Musk riceverà oltre 55 milioni di dollari proprio per sviluppare un sistema che trasferisca tonnellate di questa sostanza in cisterne trasportate da navicelle spaziali.