fbpx Le macchine Volanti! | Colonizzare la Luna
Colonizzare la Luna

Colonizzare la Luna

Da tempo la NASA sta lavorando al progetto Artemide, con l’obiettivo di riportare l’uomo sulla Luna nell’arco di qualche anno. Questa volta si punta a rendere la presenza umana più stabile sul satellite, in modo da garantire periodi di ricerca prolungati. Per farlo bisogna però organizzare con attenzione tutto ciò che potrebbe rendere possibile la vita umana (per quanto temporanea) sulla Luna.

L’agenzia spaziale americana ha individuato tre elementi del cosiddetto “campo base della missione Artemide” che saranno essenziali per la permanenza degli astronauti. Prima di tutto, servirà un veicolo per spostarsi per brevi distanze sulla superficie del satellite. Questo sarà guidato manualmente e sarà aperto: ciò significa che gli astronauti lo dovranno utilizzare indossando la tuta spaziale che usano normalmente per tutte le attività al di fuori della navicella spaziale.

Ma ovviamente bisognerà pensare anche a dove gli astronauti potranno vivere durante questo periodo. Ci sarà necessariamente una struttura fissa, all’interno della quale potranno restare fino a quattro persone contemporaneamente ma che è pensata solamente per brevi permanenze. L’unità abitativa più utilizzata sarà invece quella mobile, che permetterà agli astronauti di fare lunghe trasferte sul satellite e che ha un’autonomia poco inferiore ai due mesi. 

Il progetto della Nasa non si limita alla superficie lunare. Nel corso del tempo si andrà anche ad ampliare la Stazione spaziale internazionale con nuovi moduli utili sia per le sperimentazioni scientifiche sia a creare nuovi spazi abitativi. La SSI in futuro ospiterà infatti astronauti per un periodo di tempo molto esteso, il più lungo mai passato in orbita da un essere umano, anche allo scopo di iniziare i primi test per un futuro viaggio verso Marte. In quest’ottica, la missione di colonizzazione della Luna potrebbe rappresentare un passaggio per arrivare in un secondo momento al Pianeta Rosso.