fbpx Le macchine Volanti! | Benvenuti all’università per i robot
Benvenuti all’università per i robot

Benvenuti all’università per i robot

Alcuni l’hanno già ribattezzata “università dei robot”, ma tecnicamente RoboNet è un enorme database open source con 15 milioni di video di robot che interagiscono con diversi tipi di ambiente e oggetti. A progettarlo è stato un gruppo di ricercatori dell’Università di Berkeley, con un unico scopo dichiarato: mettere a disposizione degli sviluppatori una banca dati il più estesa ed esaustiva possibile per l’addestramento di base delle reti neurali e dei sistemi di intelligenza artificiale, che governano i comportamenti dei robot nello svolgimento dei compiti per cui sono progettati.

Rispetto ai database per il machine learning precedentemente esistenti, RoboNet ha il pregio di mostrare e descrivere nel dettaglio i movimenti dei robot mentre compiono diversi tipi di attività, come impugnare una tazza di caffè o passare una spazzola su una superficie liscia. Quando questo tipo di azione viene padroneggiato alla perfezione, tutti gli sviluppatori interessati possono prendere spunto e scaricare i dati utili all’addestramento dei propri robot senza per forza ripartire da zero nella progettazione.

RoboNet offre quindi un database libero e gratuito per la condivisione di esperienze robotiche e lo sviluppo delle tecniche di robo-learning, affinché tutti possano imparare dai migliori risultati altrui. Non è dunque azzardato paragonarlo a una sorta di università robotica in grado di fornire a qualsiasi robot le competenze necessarie per agire nel mondo e svolgere mansioni di base, anche lavorative. Il potenziale di questa nuova modalità di scambio di buone pratiche e conoscenze tra “roboticisti” è evidente a tutti, anche se rimane per ora confinato alla sola comunità degli sviluppatori più esperti. Un luogo ancora elitario, un po’ come l’università per gli esseri umani.