fbpx Le macchine Volanti! | Astrofisici nella Silicon Valley
Astrofisici nella Silicon Valley

Astrofisici nella Silicon Valley

Dallo studio delle galassie alla realizzazione degli algoritmi per prevedere quali prodotti possano piacere alle persone il passo può essere molto più breve di quello che sembra. Ed è esattamente il percorso che stanno facendo molti astrofisici, che abbandonano le ricerche accademiche per entrare in alcune delle più grandi aziende della Silicon Valley.

Per i complessi studi che affrontano, gli astrofisici devono possedere una serie di competenze che sono in realtà molto trasversali. Una su tutte la capacità di lavorare con i big data e gli algoritmi di machine learning, vista la mole di informazioni che devono gestire e analizzare. Ma allo stesso tempo hanno sviluppato anche ottime competenze matematiche e informatiche.

Un mix molto interessante per quelle realtà private che vogliono puntare sulle nuove tecnologie. Una di queste è Stitch Fix, attiva nel mondo della moda. Quest’azienda ha aperto ormai da qualche anno le porte a diversi astrofisici per mettere a punto algoritmi capaci prevedere cosa vogliono i clienti e poterglielo offrire tempestivamente.

Il lavoro quotidiano di numerosi astrofisici diventa così quello di intuire i gusti e le tendenze nel settore fashion, cercando di intercettare le preferenze delle persone per offrire prodotti sempre più appetibili. Il tutto utilizzando complessi modelli matematici o legati alla meccanica quantistica. Un’attività del tutto analoga a quella che portano avanti anche colossi più conosciuti come Netflix o Spotify per consigliare le nuove serie da vedere o realizzare playlist musicali personalizzate.

Un lavoro molto distante dalla ricerca, ma che gli astrofisici hanno iniziato anche ad apprezzare. Anche perché la difficoltà di fare carriera nel mondo accademico e la quantità di lavoro necessario per produrre una singola pubblicazione scientifica rischia di rendere l’università sempre meno appetibile rispetto al settore privato.