fbpx Le macchine Volanti! | A scuola di influencer
A scuola di influencer

A scuola di influencer

Gli influencer del futuro non saranno più tenaci autodidatti che si son fatti da sé a suon di post, video e stories caricati sui social media, ma professionisti del settore appositamente formati nelle università per conoscere a menadito i trucchi della comunicazione persuasiva. Almeno questo è quel che pensano all’University of Southern California, dove è partito da qualche tempo un corso in Influencer Relations all’interno del programma di laurea in Comunicazione. Con tutta probabilità, si tratta del primo tentativo di portare il mondo del social media influencing all’interno di un curriculum accademico istituzionale.

Come riportato di recente in un articolo di commento su NBC News, lo scopo dell’University of Southern California sarebbe quello di agganciare la formazione universitaria a un settore che offre molte opportunità occupazionali e smuove un’industria commerciale ormai multimiliardaria. Stando a quanto scritto in un report diffuso da Business Insider Intelligence, nel 2019 l’influencer marketing ha avuto un giro d’affari pari a 8 miliardi di dollari, ma si stima che la cifra possa raddoppiare entro il 2022.

Di qui l’idea dell’University of Southern California di approcciare un mercato in così rapida crescita con l’apertura del corso semestrale in Influencer Relations, tenuto dal professor Robert Kozinets. A detta degli studenti, sono soprattutto le opportunità di carriera e di guadagno ad averli spinti a seguire il corso. Gli iscritti hanno anche allestito un proprio club per scambiarsi competenze di content creating e per sperimentare sulle piattaforme quel che apprendono dal professor Konizets. Obiettivo? Imparare come diventare virali su TikTok, creare un brand personale duraturo o scegliere la luce giusta per una foto da caricare su Instagram. E meglio se alla svelta: i social media non aspettano, e sono in continua evoluzione.