Le 5 città più futuristiche del mondo

Le 5 città più futuristiche del mondo

01.02.2018 | Da Singapore a Curitiba, fino a Helsinki. Viaggio nelle metropoli dove il futuro è già realtà.

Si fa presto a dire smart city: ma ve la sentireste di vivere in città attraversate da treni a levitazione magnetica, con grattacieli alti 500 metri, in cui le app dello smartphone comunicano alle agenzie ogni nostro movimento e, viceversa, con i nostri telefoni è possibili accedere a tutti i dati che il governo offre con la massima trasparenza? E che dire di poliziotti robot che iniziano a fare la loro comparsa, di droni elicottero che portano in giro i turisti e chi più ne ha, più ne metta?

Se tutto ciò vi terrorizza, potete anche smettere di leggere qui. Se invece il futuro vi eccita, ecco un viaggio tra le cinque città più futuristiche del mondo.

 

Tokio (Giappone)

Per farla breve, tutto ciò che riguarda questa città da 13 milioni di persone richiama il futuro: dal suo sistema ferroviario avanzato, la sua cucina fantascientica, i quartieri interamente dedicati ai videogiochi - che regalano la straniante sensazione di vivere in Blade Runner - i suoi condomini che sembrano usciti da un quadro di Escher. Ma forse l'elemento più futuristico di Tokyo è il suo skyline scintillante, il fulcro del quale è la sua nuova torre Skytree. Oltre 600 metri, è la torre più alta del mondo e il secondo edificio, dopo il Burj Khalifa a Dubai.

Dubai (Emirati Arabi)

La prima cosa che colpisce è, ovviamente, l’architettura. Non c’è solo il Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo, ma anche l’hotel sott’acqua, le isole create dall’uomo che formano un arcipelago a forma di palma e un sacco di altre creazioni più o meno folli. Ma forse il modo in cui Dubai dimostra al massimo di essere una città del futuro – sia in senso positivo che negativo – è la sua composizione demografica. Il 95% degli abitanti di Dubai non sono originari del posto. Ma se pensate che siano tutti uomini d’affari che fanno la bella vita, vi sbagliate di grosso; nella maggior parte dei casi si tratta di lavoratori arrivati da Cina o altre nazioni asiatiche che vivono in condizioni simili alla schiavitù.

Curitiba (Brasile)

Alzi la mano chi aveva mai sentito nominare questa città. A renderla così futuristica è il fatto di essere una smart city completamente focalizzata sull’eco-friendly, che riesce a far vivere i suoi due milioni di abitanti in una città con un sistema di trasporto urbano perfettamente funzionante – e che è diventato un modello per le altre città della regione –; con un impianto urbanistico estremamente efficiente e che, soprattutto, ha ottenuto il miglior risultato al mondo in termini di sostenibilità ambientale.

Singapore

In un elenco di questo tipo non può certo mancare Singapore. Dal momento che la popolazione continua a salire mentre la quantità di spazio è sempre la stessa, i pianificatori urbani devono capire come reggere una maggiore densità abitativa e ridurre allo stesso tempo la congestione dei veicoli, senza ridurre la qualità della vita. La piccola città-stato di Singapore si è buttata in questo progetto senza remore: nonostante ospiti già cinque milioni di abitanti, mira ad aumentare la popolazione del 20 per cento.

Per farlo, sta collaborando con il MIT per sviluppare modi innovativi per ottimizzare i trasporti. Alcune delle sue iniziative comprendono l'aumento dei prezzi dei veicoli (che scoraggiano i residenti dall’usare l’automobile), i prezzi flessibili dei pedaggi (che deviano il traffico in tempo reale per evitare gli ingorghi) e un sistema informatico che analizza attentamente l'uso dei taxi. La parte migliore del progetto di Singapore è che stanno studiando come esportare le loro scoperte in altre città, tra cui Mumbai, Bangkok e New York.

 

Helsinki (Finlandia)

C’è anche un po’ di Europa in questa classifica di città iper-futuristiche. La nevosa capitale della Finlandia è in prima linea in una crescente tendenza che coinvolge sempre più città nel mondo: gli open data, consultabili, scaricabili e utilizzabili da tutti i cittadini. Ciò significa che la maggior parte degli ordini del giorno, incontri e decisioni compiuti dall governo della città sono trasparenti e visibili a chiunque sia interessato; che in questo modo può anche farsi un’idea di quale sarà il futuro cui andrà incontro la città. Forse però è ancora più interessante l'app BlindSquare della città, che aiuta i non vedenti a spostarsi in città. Helsinki ha anche il WiFi gratuito in tutta la città.

 
l'autore
Le Macchine Volanti

Amico Robot

Gli umanoidi dotati di intelligenza artificiale si stanno evolvendo rapidamente. E vogliono solo tenerci compagnia.