Il presidente di Uber dà le dimissioni

Il presidente di Uber dà le dimissioni

Le polemiche che hanno travolto Uber negli ultimi mesi e che hanno prima portato alla campagna #deleteUber e poi alla gogna pubblica nei confronti del CEO Kalanick (dopo la diffusione del video in cui litiga con un autista di Uber che, dopo avergli dato un passaggio, si lamenta delle condizioni di lavoro) non accennano a fermarsi e, anzi, guadagnano oggi un nuovo capitolo: le dimissioni del presidente Jeff Jones, motivate peraltro spiegando: "Mi ero unito a Uber perché pensavo che la sua missione e le sfide che aveva deciso di affrontare, ma quanto ho visto in questo lasso di tempo è incompatibile con il mio approccio e ciò in cui credo, per questo non posso più continuare a esserne il presidente".