fbpx Le macchine Volanti! | Il grande ritorno dei coin-op
Il grande ritorno dei coin-op

Il grande ritorno dei coin-op

Si chiama “retromania”, il ritorno di interesse nostalgico per stili culturali e tecnologie che una generazione fa hanno segnato un’epoca. È un fenomeno che non fa sconto nemmeno agli storici videogiochi arcade (o coin-op), quelli che si giocavano in postazioni pubbliche pagando a gettoni o moneta ogni singola partita. Negli anni ’90 gli arcade furono letteralmente spazzati via dalle console private a uso domestico, ormai minacciate di estinzione dal cloud gaming multipiattaforma. Il progresso tecnologico segue come sempre il suo corso inesorabile, eppure l’arcade gaming sembra conoscere oggi un modesto ma significativo revival trainato da alcune ambiziose start-up statunitensi come Quarter Arcades e RepliCade.

A fare il punto della situazione su questa seconda primavera dell’arcade gaming è Wired, che spiega come un movimento crescente di sviluppatori sia oggi interessato a rivitalizzare un pezzo di storia dell’industria videoludica. Le cabine riprodotte in scala ridotta da Quarter Arcade permettono di giocare ai grandi classici degli anni ’90, da Pac-Man a Space Invaders fino a Street Fighter, ma con una ricchezza di dettagli nettamente maggiore. Secondo gli appassionati, l’arcade gaming spiccava per un’esperienza di gioco unica, piacevole e più autentica, così caratteristica dei videogiochi old-school in cui il gameplay prevaleva nettamente sui vezzi estetici ed esornativi che invece sono tipici dei videogiochi moderni.

Ma non si tratta soltanto di riprodurre i successi del passato passato: le nuove cabine di arcade gaming hanno porte di ingresso USB e HDMI per una maggiore connettività e per ampliare la scelta dei sistemi di controllo e alimentazione. Soluzioni che forse fanno alzare qualche sopracciglio a molti puristi dell’arcade gaming, ma che nascono per trovare il giusto equilibrio tra funzionalità di utilizzo e fedeltà al gioco originale. A dover essere preservata integralmente, si giustificano gli sviluppatori, è soprattutto l’esperienza e l’emozione dell’arcade gaming.