fbpx Le macchine Volanti! | Cyber Attacchi: è record nell'ultimo anno, anche contro aziende e ospedali
Cyber Attacchi: è record nell'ultimo anno, anche contro aziende e ospedali
--

Cyber Attacchi: è record nell'ultimo anno, anche contro aziende e ospedali

I Cyber-attacchi, solitamente rivolti alle grandi aziende, nell’ultimo anno non hanno risparmiato né piccole-medie imprese né strutture sanitarie, persino quelle impegnate nello sviluppo dei vaccini contro il Covid-19.

È quanto emerge dal recente rapporto del Clusit, Associazione italiana per la sicurezza informatica: gli esperti hanno rilevato anche in Italia un incremento dei crimini nell’anno segnato dalla pandemia. Non sono escluse aziende ospedaliere e farmaceutiche, dove oltre la metà degli attacchi è stato messo in atto per estorcere denaro o informazioni.

A livello globale sono 1.871 gli attacchi gravi, ovvero quelli che hanno avuto un impatto sistemico in settori come la politica, l’economia, la salute. Si tratta di 156 attacchi al mese, un valore mai registrato fino ad oggi: nel 2019 la media era stata di 139. In tutto si è rilevata una crescita dei reati informatici tra il 10 e il 12%, un numero molto elevato rispetto alle percentuali del passato.

Il 20% del totale dei cyber attacchi del 2020 è stato rivolto a obiettivi indifferenziati, semplici utenti o piccole aziende, mentre il 14% ha colpito settori governativi e militari; la sanità ha ricevuto il 12% degli attacchi, seguita dai settori di ricerca e istruzione, 11%, servizi online, 10%, banking/finanza, 8%.

Il cybercrime ormai ha raggiunto numeri e dimensioni che lo rendono uno dei fenomeni di maggiore impatto sulla società: servono sia un processo di crescita della formazione tecnologica per istituzioni e aziende, sia una condivisione del sapere e delle competenze tra i settori pubblici e privati.

Le aziende sono chiamate ad innalzare i propri standard di protezione con strumenti tecnologici adeguati, come firewall o VPN, ma anche a garantire protezione per i PC personali dei dipendenti in epoca di smart working: a livello mondiale si sono registrate nel 2020 oltre 85.000 diverse minacce informatiche, tra malware e virus, numero raddoppiato rispetto al 2019.

Giacomo Lucarini